Le Bale d’Aso sono degli insaccati tondi simili a dei cotechini e non i testicoli dell’animale (come si potrebbe credere). Questo salume, detto anche Bale ‘d Luc, è tipico di Monastero di Vasco (CN), un piccolo paese nei pressi di Mondovì. L’utilizzo della carne dell’asino è una conseguenza delle molteplici carovane che in passato passavano nel territorio monregalese per commercializzare prodotti tra la Liguria e il Piemonte. In passato la produzione di questo insaccato avveniva solo con carni di asino mentre ai giorni d’oggi si preferisce fare un impasto misto. L’impasto usato attualmente è composto per un 60% da carne suina, da un 20% di carne bovina e da un 20% di carne asinina. L’insaccatura avviene in cotenna di vacca o vitellone. Il suo peso varia da 0.5 kg a 1.5 kg e la sua dimensione è di circa 10cm x 20cm. Le Bale d’aso vanno consumate fresche e possono essere cotte come un cotechino e accompagnate in seguito da una purea di patate o lenticchie. Vedi anche Salsiccia di Bra e Trippa di Moncalieri.