I Batsoà sono un antico piatto tipico del canavese che hanno come ingrediente principale il piedino di maiale fritto. La preparazione inizia raschiando il piedino di maiale per rimuovere le setole e dividendolo in due parti. Queste parti vengono cotte in acqua e aceto per un lungo periodo (circa 3 ore). Durante questa cottura la cotenna e le cartilagini si ammorbidiscono. Una volta terminata questa fase si procede impanando il prodotto con uovo e farina di mais. Ora si procede alla cottura friggendo il tutto in burro spumoso.  Il risultato di questo processo è un prodotto croccante e tenero allo stesso tempo. Tradizionalmente i Batsoà vengono consumati con il Bagnet Verd al Festival delle Sagre di Asti. Si crede che il termine Batsoà derivi dal francese bas de soie cioè calze di seta. Alcuni, ironicamente, vedono una lontana somiglianza tra i piedini di maiale e le gambe con le calze di seta.