La Bionda Piemontese è un ecotipo di pollo molto diffuso in Piemonte e specialmente nella provincia di Cuneo. Questo animale presenta una cresta a 4/6 denti che nel gallo è eretta mentre nella gallina è pendente da un lato. I bargigli e la cresta sono rossi, il becco e la pelle gialli e il piumaggio variabile dal biondo al camosciato. Gli esemplari maschi presentano una coda dal piumaggio bluastro mentre le femmine presentano un piumaggio nero e bianco. La Bionda Piemontese può raggiungere un peso di 3 kg ed è molto resistente alle malattie. Altri punti di forza di questo ecotipo sono la rusticità e lo sviluppo precoce. Le galline iniziano a deporre le uova intorno al 6° mese di vita e la loro produzione annuale è intorno le 200 uova. Solitamente nel periodo primaverile ed estivo si ha la maggior produzione di uova che hanno una ottima percentuale di schiudibilità. L’allevamento di questo animale è tipicamente a terra con un’alimentazione basata sul mais e sui prodotti di coltivazione rurale. La qualità della carne della Bionda Piemontese è ottima. Da segnalare è l’utilizzo della cresta e dei bargigli nel piatto tipico piemontese “La Finanziera”.