I Biscotti Giolitti sono dei biscotti tipici di Dronero dalla pasta friabile che vengono solitamente serviti insieme al the. Il creatore di questo buonissimo biscotto è Giuseppe Galletti. Questo pasticcere, conosciuto da molte personalità di spicco, oltre ad aver creato i Giolitti creò anche i Dronesi al Rhum. Le sue conoscenza portavano nella sua bottega importanti personalità della politica, dell’imprenditoria e addirittura alcuni artisti. Infatti Galletti era solito allestire particolari mostre di dipinti all’interno della saletta presente nella sua bottega. Il famoso pasticcere era un sostenitore e grande amico di Giovanni Giolitti. Durante i banchetti giolittiani, Galletti servì per la prima volta i biscotti in oggetto ed ebbero un grosso successo. Infatti il nome Biscotti Giolitti è proprio in onore dell’importante statista. Galletti iniziò così a spedire i biscotti dove si trovava Giolitti, cioè a Cavour (quando stava con la famiglia) oppure a Roma (quando aveva impegni politici). Da questo momento i Biscotti Giolitti iniziarono a girare l’Italia. La forma di questi biscotti è simile ad un disco di color dorato ed il suo peso non supera i 15 grammi. Gli ingredienti principali per l’impasto sono farina, zucchero, mandorle macinate, margarina e burro. Come ultima cosa vengono mescolati, insieme agli ingredienti detti in precedenza, rhum, marsala e pepe. Ora si passa alla fase di formatura e in seguito alla cottura in forno a 180°C per 15 minuti.