Il Liquore di Erba Bianca è un alcolico tipico dei comuni della Valsesia. In questa valle del Vercellese vi è l’usanza di raccogliere, ed in alcuni casi coltivare, l’Achillea Moschata. Questa pianta, tipica dei territori in alta quota, è infatti l’ingrediente principale di questa bevanda. Come prima cosa, l’Achillea Moschata viene legata in piccoli mazzetti e fatta essiccare all’interno delle tradizionali baite. La vera e propria preparazione inizia eseguendo l’infusione dei mazzetti essiccati in alcol etilico con acqua e zucchero. Dopo un riposo di circa 60 giorni, si esegue la filtratura ed in seguito l’imbottigliamento della soluzione. Il liquore ottenuto ha un colore paglierino, una buona trasparenza e una particolare brillantezza. Solitamente, le bottiglie in cui è imbottigliato il Liquore di Erba bianca hanno una dimensione di 70 cl. La vera e propria preparazione del liquore è molto simile a quella del Genepy.