Il Panettone Basso Glassato alle Nocciole è un tipico dolce natalizio del comune di Pinerolo (TO). Questo panettone esiste sul territorio dal 1922 ed ha subito riscosso un enorme successo in tutto la regione ed in molte altre zone d’Italia. La sua produzione inizia con la preparazione della glassa che viene utilizzata per coprire la pasta. L’ingrediente principale è la Nocciola Tonda Gentile del Piemonte che viene sbriciolata ed amalgamata con albume, zucchero a velo e vaniglia. Una volta assunto un aspetto cremoso si lascia riposare il tutto per 24 ore prima di essere spalmata sul panettone. Durante queste 24 ore viene preparata la pasta che viene prodotta impastando farina, acqua, lievito. Appena si ha una composto omogeneo, si lascia riposare la pasta che viene però “disturbata” per 3 volte a intervalli fissi di 4 ore per effettuare una rinfrescata. Ognuna delle tre rinfrescate è diversa da quella precedente. La prima consiste nell’aggiunta di acqua, farina e lievito. La seconda consiste nell’aggiunta di farina, tuorli, zucchero, sale e vari aromi naturali. La terza ed ultima consiste nell’aggiunta di zucchero, uva e frutta candita all’impasto. Una volta terminate queste fasi si procede alla divisione dell’impasto e alla sistemazione all’interno delle apposite padelline di carta. Qui dentro, l’impasto rimarrà per 8 lunghissime ore dove triplicherà la sua dimensione. Terminato questo riposo, l’impasto viene ricoperto con la glassa prodotta in precedenza e cotto in appositi forni. Ecco a voi pronto il Panettone Basso Glassato alle Nocciole.