Robiola di Bossolasco

La Robiola di Bossolasco è una formaggio tipico dell’omonimo comune in provincia di Cuneo.

La sua preparazione inizia miscelando piccole quantità di latte di pecora all’interno di latte crudo intero di vacca. Questa miscela è scaldata ora ad una temperatura compresa tra i 30 e i 34°C. Qui si aggiunge il caglio e si attende per 30 minuti. Dopo questo periodo si procede al taglio della cagliata e alla rottura. In seguito a un periodo di riposo di 5-10 minuti si procede all’estrazione all’interno di stampi. Qui la forma viene rivoltata e salata a secco per 3 volte. Queste forme rimangono all’interno degli stampi per circa 2 giorni dopo i quali si procede all’asciugatura e maturazione su stuoie. Le ultime operazioni descritte durano dai 5 ai 15 giorni nei quali vengono eseguiti alcuni lavaggi.

La Robiola di Bossolasco presenta una crosta edibile e una pezzatura compresa tra i 250 e i 350 grammi. Il colore diventa paglierino all’avanzare della stagionatura. La pasta è morbida, elastica e di color bianco avorio.

La produzione della Robiola di Bossolasco è presente anche nei comuni di Borgomale, Farigliano, Feisoglio, Bosia, Lequio Berria, Murazzano, Niella Belbo e Sinio. Se ti è piaciuto l’articolo non perderti quello relativo alla Robiola d’Alba.

Sei un produttore di “Robiola di Bossolasco”?

Vorresti comparire in questo articolo?