La Scorzobianca è una pianta erbacea coltivata nei comuni di Moncalieri e Nichelino. Questa pianta ha un ciclo biennale e, la parte fuori terra, può raggiungere un’altezza di un metro. Le sue foglie sono strette e allungate di color verde tendente al grigio. La radice, simile a quella della carota, è lunga circa 20 centimetri ed è carnosa, liscia e di colore bianco. Il suo colore è proprio ciò che la distingue dalle altre piante della sua specie che vengono chiamate Scorzonere. Infatti il vero nome della Scorzobianca è Scorzonera Bianca. Inoltre, questa radice, è ricca di inulina.    La semina avviene da marzo a maggio mentre la raccolta avviene dopo 7-8 mesi dalla semina. Nei mesi estivi è possibile ammirare anche il loro caratteristico fiore di colore viola. Il clima ideale per questa pianta è il clima mediterraneo temperato.   Questa particolare pianta è tipica di molte zone dell’Europa, del Nord Africa e del Medio Oriente. Il sapore di questa radice è delicato e lievemente dolce. Solitamente vengono consumate bollite, fritte e impanate. Inoltre è possibile consumare anche le foglie di questa pianta come insalata o anch’esse bollite. In piemontese questa pianta viene chiamata Barbabuc. Se ti è piaciuto l’articolo ti consigliamo di leggere anche quello riguardante la Scorzonera.