Tomino di San Giacomo di Boves

Il Tomino di San Giacomo di Boves è un formaggio tipico della Valle Colla, delle Valli Pesio, di Vermenagna e, appunto, di Boves.

La preparazione di questo formaggio fresco inizia facendo coagulare del latte di vacca, portato precedentemente a 35°C, con caglio liquido o in polvere. Dopo un’ora e mezza si esegue la rottura della cagliata che si è appena creata. Questa rottura deve dare come risultato dei grani paragonabili a nocciole. Una volta ottenuto un gruppo omogeneo si procede all’estrazione della cagliata in fascere e alla salatura con rivoltamenti. Il Tomino è così pronto per essere venduto e consumato fresco entro 2 giorni.

Nei periodi primaverili ed estivi si tende ad utilizzare latte di vacca miscelato con latte di pecora o capra.

Il Tomino in questione ha un diametro di circa 7 centimetri e un’altezza di 4. Il peso di ogni forma è di 100 grammi. La pasta di questo formaggio è molle e bianca mentre la crosta è assente.

Se ti è piaciuto questo articolo non perderti quello dedicato ad un altro formaggio della zona: il Boves.

Sei un produttore di “Tomino di San Giacomo di Boves”?

Vorresti comparire in questo articolo?