Mieli del Piemonte

Mieli del Piemonte sono presenti sul territorio da sempre e, in generale, in tutta la regione. Il miele è un prodotto che segue un ciclo di produzione ben definito. Questo ciclo prevede la disopercolatura dei favi, l’estrazione per centrifugazione, la filtrazione, la decantazione e l’imbottigliamento. Questa metodica permette di non uccidere nessun esemplare di ape.

Tra le varietà più prodotte in Piemonte possiamo trovare il miele di acacia, di tiglio, di castagno, di tarassaco, di rododendro e di millefiori di alta montagna.

Il miele di acacia è quello più diffuso in Piemonte. Il suo colore è chiara ed ha una consistenza molto fluida. La sua produzione è molto sviluppata sulle colline del Monferrato (Asti e Alessandria) e nei territori di Novara e Vercelli.

Il miele di tiglio è cristallizzato ed ha un aroma molto gradevole. La sua produzione avviene nei territori di Novara, Val Pellice e Valli di Lanzo.

Il miele di castagno è scuro, aromatico e profumato. La produzione è ridotta nella fascia ai piedi delle Alpi.

Il miele di tarassaco ha un colore intenso ed è sempre cristallizzato. Questa tipologia è molto conosciuta per il suo caratteristico ed intenso aroma.

Il miele di rododendro ha un aroma delicato ed un colore tenue. E’ sempre cristallizzato e presenta sempre una consistenza simile a quella del burro.

Il miele di millefiori di alta montagna è caratterizzato per il particolare aroma. Presenta un colore chiaro e cristallizza in maniera fine.

Fra tutti i territori, in Piemonte sono presenti alcuni più adatti come ad esempio i territori di Pragelato, Val Grana, Valli di Lanzo, Ossola, Biella e Val Sangone.

Sei un produttore di “Miele del Piemonte”?

Vorresti comparire in questo articolo?