Le Pesche di Canale sono un insieme di varietà di pesche coltivate nella zona di Canale (CN) con alcune caratteristiche comuni. Tra queste caratteristiche troviamo l’adattamento ai terreni asciutti e calcarei e la resistenza ai parassiti.

Le Pesche di Canale hanno una pezzatura media, una buccia spessa con colorazione scarsa e una polpa bianca con venature di rosso. Il gusto di quest’ultima è particolarmente amarognolo e leggermente mandorlato.

Tra le varietà più conosciute troviamo: S. Anna, S. Michele, Beica Bin, Prete, Giallo del Poretto, Badoglio, Begnin, Botto, Lenin, Repubblica e Tabalet.

La coltura delle pesche inizio intorno al 1885 quando Ettore Ferrio, avvocato e agronomo della zona, introdusse sul territorio alcune varietà americane. Queste erano molto più produttive e resistenti rispetto alle varietà autoctone. Attualmente la coltivazione delle pesche è diminuita a causa della maggior redditività della coltura vitivinicola.

Se ti è piaciuto l’argomento ti consigliamo di leggere quello relativo alle Pesche di Baldissero.