Le Praline al Rhum sono dei cioccolatini prodotti in tutta la provincia di Cuneo ed in altre località del Piemonte. Storicamente, questo cioccolatino è stato inventato a Dronero nella fine dell’Ottocento. Il nome più specifico per questo tipo di praline è Droneresi al Rhum.

Questi cioccolatini piacquero moltissimo a tal punto che molti pasticceri iniziarono ad imitarli dando alla loro pralina il nome del paese di produzione. Attualmente le più conosciute sono le praline denominate “Cuneesi”.

La preparazione di queste ultime inizia montando a neve l’albume d’uovo insieme allo zucchero e alla polvere di cacao. Terminata questa fase si creano dei piccoli spuntoncini su teglie unte con l’impasto preparato in precedenza. In seguito si mette il tutto in forno a 180° per circa 20 minuti e, una volta tolta la teglia dal forno, si preme sul fondo di ogni meringa per creare una cavità su di esse. Separatamente, si miscela la crema pasticcera con la copertura fusa fino ad ottenere un composto omogeneo. Al termine, il pasticcere unisce alla crema pasticcera, ancora tiepida, il rhum.

Questo impasto viene poi colato nelle cavità fatte in precedenza nelle meringhe. Si termina il tutto accoppiando due meringhe insieme per formare la tradizionale pralina. Dopo una notte di riposo, le praline vengono immerse nel cioccolato fondente ancora caldo e si lasciano solidificare. Una volta solidificato il cioccolato si procede con l’incartamento, pralina per pralina, e all’imballaggio.