Rana delle Risaie

La Rana delle Risaie è un animale presente in maniera importante sul territorio vercellese. In questo territorio è molto sviluppata la coltura del riso e questo piccolo anfibio ha trovato un ecosistema perfetto per la sua proliferazione.

In passato, la rana delle risaie veniva catturata e mangiata specialmente dalle famiglie di campagna più povere. Inoltre, in alcuni periodi della storia, il numero di rane era così elevato che veniva cucinato il brodo di rane per gli ammalati dell’ospedale di Novara.

La rana più presente è la rana esculenta o rana mangereccia che ha un caratteristico ventre di colore verde a macchie nere e un ventre giallastro. Sulle zampe sono presenti inoltre bande di colore nero-marrone. L’esemplare Adulto ha una lunghezza di circa 10cm e la carne è tenera e di color bianco, poco grassa e con un sapore delicato.

In passato esistevano dei pescatori specializzati nella pesca di questi anfibi. Infatti gli unici metodi di approvvigionamento di questo animale era la cattura o la raccolta.

Ai giorni d’oggi il consumo delle rane non è molto sviluppato e il metodo principale di approvvigionamento è l’allevamento. Il maggior numero di allevamenti piemontesi sono diffusi in provincia di Cuneo e di Torino.

Sei un venditore o cucini “Rane delle Risaie”?

Vorresti comparire in questo articolo?