Il Salame Cotto è un insaccato presente su tutto il territorio piemontese con piccole variazioni negli ingredienti.  La sua preparazione ha inizio selezionando le parti magre del maiale (principalmente la spalla) e macinandole fino ad ottenere una grano che può essere di dimensioni diverse. A questi grani si aggiungono pancetta e lardo tagliati a cubetti, sale e spezie varie. Preparato l’impasto, si procede all’insaccatura in budello naturale e alla bollitura o cottura a vapore. La durata di quest’ultima fase può durare fino a 5 ore. E’ possibile trovare in commercio il salame cotto sottovuoto. Questo garantisce al prodotto di mantenere il gusto più a lungo nel tempo senza perdere le sue caratteristiche. In passato, questo insaccato veniva prodotto con gli scarti risultanti dalla preparazione del salame che veniva consumato crudo. Il suo consumo è solitamente come antipasto, come ripieno per panini, con la polenta e con la purea di patate.