Asparago di Santena

L’Asparago di Santena è un particolare tipo di asparago coltivato nell’omonimo comune e nelle zone limitrofe fin dal Settecento.

I turioni di questo tipo di asparago hanno un apice appuntito dal colore verde molto intenso che tendenzialmente tendono a sfumare sul viola. La lunghezza del turione, parte fuori dal terreno, è di circa 22 centimetri e la parte di color bianco è circa il 35% di essa.

Sotto terra sono presenti le così dette zampe. Questo materiale da impianto viene seminato intorno a febbraio e marzo e la loro produzione inizia dopo un anno di riposo. La raccolta avviene tra aprile e giugno. La particolare composizione del terreno del comune di Santena porta particolari caratteristiche organolettiche all’asparago.

A fine dell’Ottocento il Conte di Cavour si interessò molto a questo ortaggio che definì la “sorgente della prosperità di Santena”.

Se ti è piaciuto questo articolo non puoi perderti quello dedicato all’Asparago di Poirino.

Sei un coltivatore di “Asparagi di Santena”?

Vorresti comparire in questo articolo?