Erbe officinali della Valle Grana

Con il termine Erbe officinali della Valle Grana si intendono alcune erbe coltivate nell’omonima valle. Tra queste troviamo la lavanda, il lavandino, la menta piperita, il timo e la maggiorana.

La produzione è quasi totalmente dedicata ai laboratori artigianali presenti nella Valle Grana. Qui vengono utilizzate per l’estrazione di determinati principi attivi utilizzati in seguito nella fitocosmesi e nella medicina.

I pendii di questa valle sono perfetti per la coltivazione di queste piante che non necessitano di particolare irrigazione ma amano i terreni maggiormente esposti. La semina avviene generalmente in primavera e raramente si utilizzano concimi naturali durante la coltivazione. Fortunatamente la maggior parte delle Erbe Officinali presentano una forte competitività con le erbe infestanti che quindi non trovano il giusto spazio per proliferare. Nei casi dove le erbe infestanti hanno la meglio, si procede alla lavorazione meccanica (zappatura e sarchiatura).

La raccolta è il momento più importante e delicato. Subito dopo la raccolta, che avviene completamente a mano, si procede all’essiccazione. Questo processo ha il compito di bloccare gli enzimi e fissare particolari principi. Dopo l’essiccazione si procede alla vendita ai laboratori e utilizzatori.

Se ti è piaciuto questo articolo non perderti quello dedicato alla Scorzabianca (meglio conosciuta come “Barbabuc”).

Sei un produttore di “Erbe officinali della Valle Grana”?

Vorresti comparire in questo articolo?