Patata dell’Alta Valle Belbo

Con il termine Patata dell’Alta Valle Belbo si vogliono indicare alcune varietà prodotte a Mombarcaro e nella Valle Belbo.

La coltivazione, in queste zone, avviene in terreni non poco fertili e con scarsa irrigazione. Queste problematiche esaltano però le proprietà organolettiche per cui questa patata è conosciuta sul mercato.

Le antiche varietà del territorio purtroppo sono scarsamente utilizzate a causa delle loro rese esageratamente basse. Attualmente le cultivar coltivate provengono da mercati nazionali e/o internazionali. La zona di produzione non permette una semina precoce e quindi la raccolta non avviene mai prima dell’inizio di agosto.

La Patata dell’Alta Valle Belbo viene generalmente consumata fresca e non viene conservata a lungo. In passato, gran parte della produzione era destinata al mercato Ligure.

Se ti è piaciuto questo articolo non perderti quello dedicato alla Patata Quarantina.

Sei un coltivatore di “Patate dell’Alta Valle Belbo”?

Vorresti comparire in questo articolo?